Rassegna Stampa

Il flusso di oltre la metà dei fiumi del mondo si interrompe per almeno un giorno all'anno

"il Bo Live" - Università degli Studi di Padova

06.07.2021

Oltre la metà di tutti i corsi d’acqua del mondo smette di scorrere per almeno un giorno all’anno e a restare a secco sono anche alcune sezioni di fiumi estesi ed iconici come il Nilo o il Colorado. Uno studio, frutto di una collaborazione internazionale e pubblicato nei giorni scorsi sulla rivista Nature, ha analizzato il fenomeno dell’intermittenza del flusso di fiumi e torrenti proponendo un modello che stima la proporzione totale della rete mondiale dei corsi d’acqua non perenni, evidenziandone la diffusione in tutti i climi e biomi di ogni continente. Da questo lavoro è scaturita la prima mappa dei fiumi che cessano periodicamente di scorrere ed è interessante notare che la loro presenza non si limita ai luoghi aridi - dove, come prevedibile, il fenomeno è più comune - ma si estende anche nelle aree tropicali e settentrionali e si stima che su scala globale  più della metà della popolazione mondiale viva in luoghi in cui il fiume o il corso d'acqua più vicino non è perenne. 

Leggi l'articolo completo su "Il Bo Live"